Caricamento in corso

Acanto

Valley of the Temples

Valley of the Temples

(o Acantha, dal greco ἄκανθα, spina per via delle estremità appuntite delle foglie e delle capsule che racchiudono i semi) è un personaggio minore della mitologia greca , probabilmente una ninfa amata da Apollo. Acanto non lo ricambiava, ed Apollo tentò di rapirla: essa reagì duramente, graffiandogli il volto. Di conseguenza il dio tramutò la ninfa in una pianta spinosa ma amante del sole che porta il suo nome (Acanthus). Plinio il Vecchio nei suoi trattati di botanica, nel 50 d.C., suggeriva le eleganti e superbe piante d’acanto per ornare i giardini romani; cento anni prima Virgilio aveva immaginato Elena di Troia drappeggiata con un peplo bianco con gli orli ornati di foglie d’acanto e faggio; un architetto ateniese, Callimaco, nel 500 a.C., scolpiva i capitelli delle colonne dei templi con foglie d’acanto. Le sue foglie hanno, quindi, ispirato il motivo ornamentale del capitello corinzio.

Mostra menoUlteriori informazioni

Dettagli

  • Titolo: Acanto
  • Sede: Agrigento, Italia, 37.290879,13.585206
  • Diritti: Archivio fotografico del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi

Contenuti consigliati

Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo