Caricamento in corso

Autoritratto a diciotto anni

Vindizio Nodari Pesenti

Palazzo Te

Palazzo Te

Potremmo definire fondamentalmente divisionista la pittura di Vindizio. In questo autoritratto giovanile prevale ancora l’attenzione verso la composizione e la precisione di cui lo zio era maestro. Bella l’intensità del volto, in cui appare un giovane dalle forti aspirazioni artistiche, risolutamente figlio del proprio tempo.

Mostra menoUlteriori informazioni

Dettagli

Contenuti consigliati

Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo