Caricamento in corso

Demetra e Persefone, madre e figlia, erano chiamate dai Greci divinità ctonie, cioè divinità della terra; esse proteggevano la fertilità della terra e la fecondità dell’uomo. Il loro culto era assai diffuso in Sicilia, e nella stessa Akragas si trovavano diversi santuari dedicati alle due dee. Una grande area sacra destinata al culto di Demetra e Persefone, si estendeva nel settore occidentale della collina dei templi: essa era organizzata in tre terrazzi contigui: quello più occidentale, il cosiddetto terrazzo dei donari, era destinato tra la fine del VI e i primi decenni del V secolo a.C. quasi esclusivamente a donari e stele, di cui rimangono le tracce nella roccia. Sul terrazzo contiguo a est si trovavano tempietti, recinti e altari per la celebrazione dei sacrifici di animali, costruiti a partire dalla prima metà del V secolo a.C. Al suo interno nel V secolo a.C. venne costruito un tempio periptero, cioè circondato da colonne, il cosiddetto tempio dei Dioscuri. Si trattava in origine di un tempio periptero esastilo con 13 colonne sui lati lunghi. La ricostruzione parziale di quattro colonne del lato nord-ovest risale a un restauro eseguito dalla Commissione delle Antichità della Sicilia nel 1836 con elementi architettonici pertinenti a epoche diverse. Nel terzo terrazzo, a est di Porta V, si trovava in età arcaica una lesche, un edificio destinato al ricovero ed all’ospitalità. Si è ipotizzato che l’intera area costituisse un’unica grande area sacra, nella quale erano celebrati i culti tesmoforici, celebrati dalle donne per propiziare la fertilità.

Mostra menoUlteriori informazioni
  • Titolo: Divinità Ctonie
  • Data di creazione: -500
  • Sede: Agrigento, Italia, 37.290879,13.585206
  • Diritti: Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento - A cura di Emanuele Simonaro, Angelo Pitrone

Contenuti consigliati

Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo