Caricamento in corso

Donna che scrive una Lettera

Jan Vermeerc. 1665

National Gallery of Art, Washington DC

National Gallery of Art, Washington DC

Johannes Vermeer è stato soprattutto un maestro della luce. In questo delizioso dipinto, la luce diffusa illumina dolcemente il tavolo, il viso della donna e la sua ricca casacca giallo limone. L'immagine è ulteriormente ravvivata dall'enfasi sulle perline che decorano il portagioie, sugli orecchini e sui nastri di raso tra i capelli. Lo sguardo della donna è rivolto direttamente verso l'osservatore, suggerendo che il dipinto sia un ritratto invece di una rappresentazione generalizzata di una giovane donna al tavolo da scrittura.

Mostra menoUlteriori informazioni
  • Titolo: Donna che scrive una Lettera
  • Creatore: Johannes Vermeer
  • Data di creazione: c. 1665
  • Dimensioni reali: w 39.9 x h 45 cm (complessivamente)
  • Tipo: Dipinto
  • Link esterno: National Gallery of Art, Washington, DC
  • Diritti: Dono di Harry Waldron Havemeyer e Horace Havemeyer, Jr., in memoria del padre, Horace Havemeyer
  • Materiale: Olio su tela
  • Tema: di genere, svago
  • Scuola: Olandese
  • Provenienza: Probabilmente Pieter Claesz van Ruijven [1624 1674], Delft; probabilmente ereditato da sua moglie, Maria de Knuijt [m. 1681]; probabilmente ereditato da sua figlia, Magdalena van Ruijven [1655 1682], Delft; probabilmente ereditato da suo marito, Jacobus Abrahamsz. Dissius [1653 1695], Delft;[1] (vendita, Amsterdam, 16 maggio 1696, n. 35).[2] J. van Buren, L'Aia; (la sua vendita, Bernardus Scheurleer, L'Aia, 7 12 novembre 1808, sesto giorno [12 novembre], dipinto n. 22). Dottor Cornelis Jan Luchtmans [1777 1860], Rotterdam; (la sua vendita, da Mierop, Muys van Leen e Lamme, Rotterdam, 20 e 22 aprile 1816, n. 90); F. Kamermans, Rotterdam; (la sua vendita, Lamme, Rotterdam, 3 ottobre 1825, n. 70); Lelie.[3] Probabilmente Hendrik Reydon; (vendita, a J. de Vries, A. brondgeest, E.M. Engelberts e C.F. Roos, Amsterdam, 5 6 aprile 1827, n. 26); François Xavier, conte di Robiano [1778 1836], Bruxelles; (vendita del suo patrimonio, Barbé, Bruxelles, 1° maggio 1837 e giorni seguenti, n. 436); acquistato da Héris per il figlio di François Xavier. Ludovic, conte di Robiano [1807 1887], Bruxelles; ereditato dagli eredi di Ludovic, probabilmente la sua unica figlia, Jeanne [1835 1900] e suo marito, Gustave, barone di Senzeilles de Soumagne [1824 1906], fino al 1906;[4] (J. & A. LeRoy, Bruxelles); acquistato nel 1907 da J. Pierpont Morgan [1837 1913], New York; ereditato da suo figlio, J. P. Morgan, Jr. [1867 1943], New York; consegnato nel 1935 1939 e acquistato nel 1940 da (M. Knoedler & Co., New York); venduto nel 1940 a Sir Harry Oakes [1874 1943], Nassau, Bahamas; ricevuto come regalo o eredità da sua moglie, Lady Eunice Myrtle McIntyre Oakes [c. 1894 1981], Nassau, Bahamas; consegnato nel 1946 a (M. Knoedler & Co., New York);[5] venduto nel 1946 a Horace Havemeyer [1886 1956], New York; ereditato dai suoi figli, Harry Waldron Havemeyer [n. 1929], New York, e Horace Havemeyer, Jr. [1914 1990], New York; regalato nel 1962 alla NGA. [1] L'inventario redatto nel 1683 dei beni appartenenti a Jacob Dissius dopo la morte di sua moglie, Magdalena van Ruyven, include venti dipinti di Vermeer. Per le transazioni complete tra suo marito, Jacob Dissius, e suo padre, Abraham Dissius, dopo la sua morte, vedere "Vermeer and His Milieu: A Web of Social History" di John Michael Montias, Princeton, 1989, 246 257, 359 361, doc. 417, 420. [2] Per questa vendita, vedere Montias 1989, 363 364, doc. 439. [3] Questo nome è registrato in una copia annotata del catalogo di vendita nella NGA Library. [4] Suggerito da Getty Provenance Index© Databases, Public Collections, record 17464. [5] I numeri di spedizione di Knoedler erano CA 1503 (da Morgan) e CA 2758 (da Lady Oakes), in base a Getty Provenance Index © Databases, Public Collections, record 17464.
  • Artista: Johannes Vermeer

Contenuti consigliati

Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo