Caricamento in corso

Jizo Bosatsu

Autore sconosciutoFirst Half 16th century AD - Second Half 17th century AD

MAO - Museo di Arte Orientale

MAO - Museo di Arte Orientale
Torino, Italia

Jizō Bosatsu, il bodhisattva Kṣitigarbha, è particolarmente venerato in Giappone come colui che interviene a trarre i fedeli dagli inferni in cui possono essere caduti. Nell’iconografia del Buddhismo giapponese è normalmente ritratto nelle vesti di un monaco dalla testa rasata, munito del bastone del pellegrino (qui mancante) e del “gioiello che esaudisce tutti i desideri”. L’assenza di corona e ornamenti è compensata dall’eleganza regale del manto e della tunica decorati con ricami dorati di ispirazione cinese e centro-asiatica.
Questa statua, priva del consueto piedistallo a fiore di loto, faceva parte della collezione del barone Wilhelm von Bode. Sotto i piedi c'è un unico tenone (8,2 x 6,2 x 4,3 cm), che si inserisce in una base laccata di nero a forma parallelepipeda (10 x 30 x 30 cm), di recente fattura: l'altezza totale della statua su questa base è di 113,5 cm.

Mostra menoUlteriori informazioni
  • Titolo: Jizo Bosatsu
  • Creatore: Autore sconosciuto
  • Data: First Half 16th century AD - Second Half 17th century AD
  • Origine: Giappone
  • Oggetto: Standing Bodhisattva Ksitigarbha (Jizō) statue
  • Dinastia: Muromachi - Momoyama - Edo (Tokugawa)
  • Dimensioni reali: w36.6 x h111.5 x d31.2 cm
  • Provenienza: Comune di Torino
  • Tipo: Scultura
  • Diritti: All Rights Reserved - MAO - Museo d'Arte Orientale, Turin
  • Materiale: Multiple-woodblock construction: Yosegi-zukuri technique. Lacquered and depicted/gilded wood

Contenuti consigliati

Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo