Caricamento in corso

La favola di Orfeo

Alessandro Striggio1607

Biblioteca Teresiana

Biblioteca Teresiana

Si tratta della Favola d’Orfeo musicata da Claudio Monteverdi (Cremona 1557, Venezia 1643) sulle parole del mantovano Alessandro Striggio, e rappresentata nell’Accademia degli Invaghiti durante il Carnevale del 1607. Per quanto l’Orfeo di Monteverdi non rappresenti il primo episodio in assoluto dell’unione tra musica e testo volgare, resta tuttavia il primo grande capolavoro del melodramma italiano. La sua fama attraversa i secoli. Dopo un periodo di oblio seguito alla morte del compositore, diviene, a partire dal diciannovesimo secolo, una delle opere più acclamate e rappresentate, grazie alla perfezione del suo tessuto musicale e alla bellezza della storia narrata. E’ interessante notare come, ancora una volta in territorio mantovano, venga ripreso il tema di Orfeo che cerca di salvare dalla morte la sua Euridice; questo era già avvenuto nell’Orfeo del Poliziano, seguendo il suggerimento dei versi virgiliani. Inoltre, la Corte dei Gonzaga si conferma, anche all’inizio del diciassettesimo secolo, centro europeo di prima grandezza nella produzione teatrale.

Mostra menoUlteriori informazioni
  • Titolo: La favola di Orfeo
  • Creatore: Alessandro Striggio
  • Data: 1607
  • Tipo: cartaceo

Contenuti consigliati

Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo