Caricamento in corso

Come consueto per l’artista, l’opera donata all’Hospice prende a prestito, per il titolo, i versi di Mario Luzi, per rendere quello che gli sguardi e i visi delle opere di Baldini sottendono, suggeriscono, sussurrano a chi osserva. Davanti a noi un pugile ci guarda, fermo, con gli occhi fissi; si allena per il match che lo attende di lì a poco.
Nello sguardo una malinconia profonda, data dalla presa di coscienza che lui un vincente non è. Spesso i volti di Baldini ci parlano di malinconia: stanno, infatti, lì a riflettere, ponderare (nel senso etimologico del termine dare peso alle cose) permettendo volentieri alla malinconia di fargli compagnia. Baldini non vede l’aspetto glamour dello sportivo, non insegue quell’idea collettiva e convenzionale di vite a metà tra il maledetto e il superlativo, inondate di luce. Sono perdenti, sconfitti, dalla vita e dall’avversario diretto, con poca speranza ma grande consapevolezza. Ma poi arriva la notte, il momento per dormire, quando il lavaggio del sonno li riporterà al giorno successivo,
ripuliti e pronti per il prossimo match. Perché La notte lava la mente.

Mostra menoUlteriori informazioni
  • Titolo: La notte lava la mente
  • Creatore: Vincenzo Baldini
  • Data: 2007/2007
  • Donatore: Vincenzo Baldini / Galleria Bongiovanni – Bologna
  • Dimensioni reali: w200 x h200 cm
  • Tipo: Quadro
  • Diritti: http://www.doutdo.it/copyright.html
  • Materiale: Tecnica mista

Contenuti consigliati

Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo