Loading

Materiale preparatorio, Oggetto 458

Lonzi Marta08 gennaio 1984 - 23 novembre 1984

La Galleria Nazionale

La Galleria Nazionale
Roma, Italy

Trascrizioni dattiloscritte di poesie di Carla Lonzi composte dal 1958 al 1963 (Raccolta A, Raccolta B, Raccolta C) e materiale relativo alla creazione del volume e della biografia. Presenti deregistrazioni tra cui figura la presentazione "Scacco ragionato" di Carla Lonzi (incontro con Marta Lonzi e Anna Jaquinta) presso la Libreria delle donne di Bologna.

Details

  • Title: Materiale preparatorio, Oggetto 458
  • Creator: Lonzi Marta
  • Date Created: 08 gennaio 1984 - 23 novembre 1984
  • Transcript:
    La partenza ci trovava allineati sopra un terreno decisamente comune cosi guardando l'un l'altro nei minuti di attesa li vedevo candidi e simili a gocce d'acqua quasi si fosse trattato di fare per gioco e senza emulazione di sorta una passeggiata i cui segreti di diritto spettassero al più sensibile peraltro cosi cavalleresco da simulare l'accesso del profitto cui non corrispondeva maggiorazione di prezzo; su un piano di elevate aspirazioni erano da porsi iniziative personali che stimolassero il godimento comune inscindibile a manifestazioni del genere organizzate all'istante e certo perchè ciascuno trovasse atmosfera favorevole al dispiegamento; lo sbaglio peggiore sarebbe stato di introdurre malizia sia pure casuale in un insieme confortante di gesti felicemente sciolti e privi di sopruso. Al via partii per ultima come quella che ci teneva a proclamare uno spirito che voleva a tutti i costi rispettato finchè fulineamente scorsi gli altri irraggiungibili per una propulsione di risorse legittimate da coraggiosa follia, gruppo compatto che generosamente nascondeva lo sforzo spremendosi in una parvenza di sfida allegra da ragazzi anche se la posta enorme iniettava nel sangue le droghe più diverse, il loro modo apparve regolare e inventivo solo lei coperta da un'onda di ridicolo che si era voluta garantire dal rischio spingendo avanti un cuore dalla venature così palpitanti che postulasse per il suo assolutamente essere di fatto intoccabile da ogni confronto atti di modestia, solo lei con ultima consequenziale accettazione dell'ingenuità palese e forse neppure del tutto trasparente rinunciava alla via battuta per un sentiero con fare per quanto poteva noncurante sospesa all'impossibile sogno di arrivare in tempo nonostante tutto per circonlocuzione ignota che non l'avrebbe fatto pesare anzi fin d'ora era in condizione di supporre le limpide frasi che le sarebbero venute alle labbra.. Milano 11 gennaio 1960
    Hide TranscriptShow Transcript
  • Notes: Alcuni documenti sono fuori consultazione.

Get the app

Explore museums and play with Art Transfer, Pocket Galleries, Art Selfie, and more

Recommended

Google apps