Caricamento in corso

The beginning of a swindle - 1926

Mario Raoli2012/2012

Magmart Festival

Magmart Festival

Il 26 gennaio 1926 l'ingegnere scozzese John Logie Baird, nel suo laboratorio a Londra, diede una dimostrazione pubblica della sua invenzione: il televisore elettromeccanico basato sul principio della trasmissione. La televisione intesa come strumento/macchina, nel corso degli anni, ha subito numerose evoluzioni tecnologiche: lo schermo dai 3,5 pollici originali, composto da 30 linee verticali, arriva agli attuali modelli di proiezione a LED per una risoluzione full HD di 1920 x 1080 pixel; la tecnologia 3D è ora anche ampiamente utilizzata per uso domestico e sarà presto commercializzata la definizione TV 4K (3656 x 2664 pixel). Anche la modalità di trasmissione ha subito importanti trasformazioni: dall'iniziale TV, che trasferiva l'intensità della luce in entrata trasformandola in impulso elettrico, si è ora arrivata alla trasmissione svia Internet, che è il presente ed il futuro della televisione. In un senso più ampio possibile, ma necessario per la nostra discussione, definiamo 'televisive' le unità tecnologiche di ripresa/trasmissione/ricezione che fungono da strumento per veicolare i contenuti. Definiamo 'contenuti' qualunque cosa che si trasmette attraverso la 'televisione'. Infine definiamo 'emittente', la società proprietaria dell'infrastruttura responsabile della creazione, programmazione e trasmissione dei 'contenuti'. Sarebbe facile immaginare che, nel corso degli anni, vi è stato un miglioramento della qualità di 'contenuti' trasmessi, nello stesso modo dell'enorme sviluppo della tecnologia della televisione. Ma questo non è accaduto: l'intento educativo delle prime trasmissioni radiofoniche e televisive è stato rapidamente sostituito da 'contenuti' con l'obiettivo del controllo e della manipolazione delle persone, che nel capitalismo occidentale ha causato il conformismo del consumo, la ghettizzazione dell'espressione artistica e la banalizzazione della ricerca visiva. Inoltre la 'televisione' ha influenzato in modo negativo l'immaginario sessuale, giocando sulla figura della donna. Ha inventato una strana forma di infelicità nelle persone che, in massa, vogliono aderire ai modelli che stanno ricevendo e li accettano non più come sono realmente. La gente, a causa della 'televisione' è spesso frustrata, non soddisfatta, meno istruita, meno intelligente, meno curiosa. Dal confronto con un'opera d'arte, le persone ottenere maggiore ricchezza; mentre dal confronto con la 'televisione' spesso la gente rimane impoverita. Diventano afflitti: vogliono comprare qualcosa e soddisfare materialmente i loro desideri. La 'televisione' è solo un interessante invenzione dell'ingegnere John Logie Baird. La cosa che la rende disgustosa per me è legata ai 'contenuti' che le emittenti decidono di trasmettere: ho fiducia nel processo creativo di contenuti che non dovrebbero stimolare gli impulsi primitivi, ma che dovrebbero arricchire l'immaginazione della gente, e comunicare intelligenza e sincere emozioni. Io, anche se con sofferenza, vivo in questo modello di società e non posso uscirne completamente. Io lavoro, sono in viaggio, compro, ma trovo il mio spazio di massima libertà nella di creazione di immagini che racchiudono in sé i miei pensieri. E questo è fatto a mano con pazienza. Senza velocità. Pensando molto, facendo ricerca e sperimentazione. In questo modo mi sento di creare un'opera d'arte progettata per stimolare il pensiero e la percezione delle persone che la ricevono. Pertanto, 'The beginning of a swindle' è un video dedicato alle persone che pensano.

Mostra menoUlteriori informazioni

Dettagli

  • Titolo: The beginning of a swindle - 1926
  • Creatore: Mario Raoli
  • Data di creazione: 2012/2012
  • Sede: Italia

Contenuti consigliati

Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo