La Biblioteca del Museo Regionale di Scienze Naturali è aperta al pubblico del 1994. Possiede circa 19.000 monografie moderne e migliaia di riviste nell'ambito delle scienze naturali, oltre alle 6.000 monografie antiche del Fondo Spinola - entomologiche, zoologiche e libri di viaggio - pubblicate tra il 1550 e il 1850.

Libri antichi
Le opere storiche della biblioteca si possono consultare in sede per esigenze di studio, con richiesta motivata, e sono presenti nel catalogo collettivo SBN sul sito del polo piemontese di SBN Librinlinea o sul catalogo nazionale OPAC SBN.

Nel 1985 la Biblioteca ha acquistato dagli eredi del marchese Spinola un importante fondo di libri antichi.

Archives of the Museum of Natural History in Paris, 1858.

Il Fondo Spinola è composto da libri antichi riguardanti prevalentemente le scienze naturali e i viaggi di esplorazione scientifica.

Archives of the Museum of Natural History in Paris, 1856.

La Biblioteca possiede anche la raccolta completa del "Curtis's Botanical Magazine", rivista inglese con splendide tavole di fiori colorate a mano, iniziata nel 1787 e tuttora in pubblicazione.

Antonio Joanne Coquebert, Illustration Iconographia Insectorum quae in musæis Parisiis observavit et in lucem edidit, 1798-1804.

La Biblioteca possiede volumi, riviste e miscellanee, stampati tra il 1500 ed il 1850, tra i quali le opere dei più importanti naturalisti ed entomologi del 1700-1800.

Le opere antiche della Biblioteca si possono consultare in sede per esigenze di studio, con richiesta motivata.

Jean Baptiste Verany, Histioteuthis Bonelliana - Cephalopods of the Mediterranean, 1851.

Natural history or exhibition General of all its parts Prints printed in natural colors and with historical notes. Part 1: Regne mineral, 1801.

Tra i libri sui viaggi vanno segnalati i volumi curati da Theodor de Bry sulle Indie occidentali, la Description de l'Egypte, i resoconti dei viaggi di Ramusio, di Imperiale, di Cook, di La Condamine e di altri ancora.

Carsten Niebuhr, Description of Arabia, according to observations made and researched in the country itself, 1779.

Re-creation of the mind, and the eyes of the curious nature inspectoribus the Italian discourse that was first proposed in the observation of the living creatures of P. Philip Bonanno pots, 1684.

Ioannis Ionstoni, Theater universal to all animals eighty four tables from the famous Matthias Meriano clearly incised ornament, 1755.

Ioannis Ionstoni, The natural history of plants and trees, 1768-1769.

Bloch, Natural history of fishes, with the figures drawn after nature, 1800-1801.

Albert Gaudry, Fossil animals and geology of Attica: according to research carried out in 1855-56 and 1860 under the auspices of the Academy of Sciences, 1862.

Hieronymo Bezono Mediolanense, The fourth part of America. Sive, insignis & admiranda historia de reperta primùm Occidentali India à Christophoro Columbo anno 1492, 1594.

The fourth part of the east India, which for the first time varij kinds of animals, fruits, trees, ... are accurately described, 1601.

Buffon, New collection of colored boards of birds: to serve as a continuation and complement to the illuminated boards, 1838.

Castore Durante - medical & Roman citizen, Herbario New with figures, representing the living plants, which arise across Europe & Eastern nell'Indie, and Western, 1717.

François Levaillant, Natural History of African Birds, 1799-1802.

George Edwards, A natural history of birds, 1743.

Insects or small animalium theatrum, 1634.

The botanical magazine, or Flower-garden displayed. - Vol. 4 (1796) - London.

History and physical policy Chile. Zoology. Museum of Natural History, 1846-1848.

Vlyssis Aldrouandi, Monstrorum history - When the Chronicles of the history of all of the living creatures, 1642.

The Claudio Tolomeo of Alexandria geography, again translated to greek in italian by Girolamo Ruscelli, 1561.

Le opere antiche della Biblioteca si possono consultare in sede per esigenze di studio, con richiesta motivata, e sono presenti nel catalogo collettivo SBN o sul catalogo nazionale OPAC SBN.

Riconoscimenti: storia

Curatrice: Enrica Ferrero, redattrice web e nuovi media, Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino.

Direzione: Marisa Long, Dirigente responsabile del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino.

Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino: aree Comunicazione, Informazione e Documentazione.

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo