Stile ed eccellenza italiani

Palazzo Madama

Una collezione di cartelle di certificazione dell'Ente Nazionale della Moda.

Celebrazione dell'artigianalità italiana

All’inizio del Novecento la fama di Torino capitale della moda è legata all’eccellenza delle sue attività artigianali e manifatturiere. Le grandi Esposizioni stimolano la competizione sull’innovazione tecnologica, riferimento per lo stile è Parigi.
L’Ente Autonomo per la Moda Nazionale, poi Ente Nazionale della Moda, nasce a Torino nel 1932 per favorire lo sviluppo di uno stile italiano autonomo rispetto al modello francese.

Palazzo Madama possiede 70 cartelle di certificazione di modelli della sartoria femminile torinese Nebbia e Ghibaudo, con atelier in via Mario Gioda (oggi via Giolitti) 5, suddivisi tra abiti da giorno, pomeriggio, pranzo e sera.

L'Ente Nazionale della Moda
Dopo la prima guerra mondiale e la crisi degli Anni Venti, il regime fascista investe fortemente sul ruolo della moda come motore dell’economia. L’Ente Autonomo per la Moda Nazionale, inaugura nell’aprile 1933 la prima Mostra Nazionale della Moda, appuntamento che avrà poi cadenza autunnale e primaverile.

Abito da mattina, Certificato di autorizzazione
01 ott 1937

Abito da mattina in lana celeste con cintura in pelle marrone.

<celebrazione della produzione italiana< /b>

Valorizza le fibre e i tessuti prodotti in Italia: al cotone e alla juta, di importazione, si preferiscono la canapa e il rayon, derivato dalla cellulosa e di produzione nazionale.

Tailleur da mattina, Certificato di autorizzazione
03 feb 1938

Completo da mattina, Certificato di autorizzazione
03 ott 1938

Completo da mattina in lana e guarnizioni in castorino.

Eccellenza e bellezza italiane
L'ente promuoveva anche la creazione di modelli italiani che devono essere certificati da un marchio di garanzia

Il R.D.L. del 13 gennaio 1936 impone infatti alle sartorie italiane di sottoporre a una commissione, istituita il 26 giugno di quell’anno, le foto dei modelli con allegato un campione di tessuto, per ottenere il marchio.

Mantello da pomeriggio, Certificato di autorizzazione
06 ago 1936

Mantello da pomeriggio in lana duettine nera con guarnizioni in volpe argentata

Mantello da pomeriggio, Certificato di autorizzazione
28 ott 1936

Mantello da pomeriggio elegante in lana velour con guarnizione in volpe nera e fermaglio di antilope nera.

Ogni sartoria deve avere nella propria collezione almeno il 30% di modelli nazionali registrati dall’Ente Nazionale della Moda.

Completo da pomeriggio, Certificato di autorizzazione
03 feb 1938

Completo da pomeriggio, abito nero e bolero in lana giallo

Sottana e camiciotto da pomeriggio, Certificato di autorizzazione
03 ott 1938

Sottana e camiciotto da pomeriggio in lana e guarnizioni di velluto.

Vestito, Certificato di autorizzazione
03 mar 1939

Vestito in crepe di seta stampato con fantasia blu a fiori bianchi.

Abiti da pranzo
Secondo il galateo, "Ia colazione si svolge in genere tra l’una e l’una e un quarto, sebbene l’ora vari molto a seconda della regione d’Italia in cui ci si trova.il pranzo e’ il pasto serale (consumato tra le venti e le ventuno). La cena definisce il pasto che avviene dalle nove di sera in poi, dopo teatro.

Vestito da pranzo, Certificato di autorizzazione
08 ago 1936

Vestito da pranzo in velluto nero con collo in pizzo e cintura in galalite lavorata a pizzo.

Abito da pranzo, Certificato di autorizzazione
06 ago 1937

Abito da pranzo in velluto nero con balza pieghettata e bottoni in rubini e oro.

Abiti da sera

Abito da sera, Certificato di autorizzazione
01 set 1937

Abito da sera in seta laminata argento e azzurro-verde

Vestito da sera, Certificato di autorizzazione
08 ago 1936

Vestito da sera in satino[raso]opaco indaco con cintura gallone ricamato, bordata in pelle, argento e monile con brillanti nella scollatura.

Abito da sera, Certificato di autorizzazione
03 feb 1938

Abito da sera in organza di seta giallo chiaro.

Vestito da sera, Certificato di autorizzazione
02 mar 1938

Vestito da sera in seta bianca stampata a fiori sciarpa in seta viola ciclamino.

Abito da sera, Certificato di autorizzazione
03 mar 1938

Abito da sera in seta Rosalbaceleste.

Vestito da sera, Certificato di autorizzazione
03 ott 1938

Vestito da sera in crespo di seta satinato nero.

Riconoscimenti: storia

Cura della mostra:
Maria Paola Ruffino, Curatore per le arti decorative, Palazzo Madama
Coordinamento: Carlotta Margarone, Responsabile Comunicazione, Fondazione Torino Musei
Inserimento: Valentina Lo Faro e Francesca Papasergi
Traduzioni: Alessandro Malusà
#fashionpam

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo