2012

Tè Pu'er delle foreste di montagna

Fondazione Slow Food per la Biodiversità - Arca del Gusto

Cina
Scopri l’Arca del Gusto di Slow Food, un patrimonio agroalimentare da salvare

Xishuangbanna si trova nella parte meridionale del bacino superiore del fiume Mekong. Soprannominata dai cinesi “fuori dal fiume”, quest'area, storicamente, è stata piuttosto isolata, permettendo l'evoluzione di ricche tradizioni indigene.

La comunità dei Bulang è una delle 18 minoranze che occupa una zona relativamente piccola, poco meno di 20.000 chilometri quadrati. Secondo gli antropologi, i raccoglitori Bulang sono stati i primi a scoprire il tè, 3000 anni fa. In modo insolito, i Bulang fanno fermentare le foglie di tè e le mettono in salamoia, mangiandole come se fossero vegetali.

La raccolta del tè pu'er

Un'altra tribù, quella dei cacciatori Lahu, dipende ancora molto dalla foresta circostante per il cibo, le medicine e il legname. Nel corso dei secoli hanno praticato il baratto con la comunità Bulang, tramite la quale hanno conosciuto il tè. I Lahu invece hanno sviluppato il metodo di lavorazione “bamboo tea”, che ha permesso loro di conservare il tè per i lunghi viaggi.Anche la comunità etnica degli Han è stata coinvolta nella raccolta e nella lavorazione del tè delle foreste e, con il passare del tempo, dopo averne osservato i benefici, altre popolazioni hanno iniziato a coltivare il tè.

La popolazione delle comunità delle montagne Xishuangbanna si arrampica ancora sui rami dei secolari alberi di tè e raccoglie le foglie fresche. Non è usata alcuna sostanza chimica. La raccolta ha luogo due volte l'anno, in primavera e in autunno, a differenza del tè dei terrazzamenti (da cespuglio) le cui foglie sono raccolte una volta all'anno perché gli agricoltori vogliono massimizzare il rendimento.

La conservazione del tè all'interno delle canne di bambù

Il Pu' er è un tè fermentato a freddo, pressato in un panetto per una più adatta conservazione e per un più semplice trasporto. Esistono due tipi di tè Pu'er1. Nelle monocolture industriali il tè cresce in arbusti su pendii terrazzati, mentre il tè Pu'er delle foreste di montagna è prodotto con un metodo tradizionale, attraverso alberi selvatici. Questi hanno bisogno di ecosistemi forestali sani e nel momento in cui le foreste vengono abbattute diminuisce anche la quantità di foglie di tè delle foreste di montagna.

Un panetto di tè pu'er

La produzione annuale di tè Pu'er è di circa 3250 tonnellate, di cui solo il 5% è di tè delle foreste di montagna. Il tè cresce soprattutto sulle montagne della regione del Mekong, e la comunità del tè Pu'er delle foreste di montagna lavora sulle montagne di Jingmai, Nannuo and Bulang. Il tè Pu'er delle foreste di montagne è facilmente distinguibile per la varietà di colori, sia sfuso sia pressato, che va dal giallo oro al bianco argentato. Il vero tè Pu'er ha una vivace combinazione di colori durante i primi vent'anni di fermentazione a freddo.

Il colore del tè delle foreste di montagna Pu'er è graduale, mentre fermenta lentamente in panetti. Nel tempo il tè sviluppa un colore più terroso, più legnoso, anche se rimane sempre luminoso, vivido e trasparente, non piatto come il tè nero.Invecchiando, il tè diventa più rotondo e i suoi aromi si armonizzano insieme. La caffeina si scompone in altri composti a catene più corte, più facilmente assorbibili dal metabolismo, rendendolo così più salutare. Questo è un processo molto lento e può richiedere anni, a volte anche decenni.

Xishuangbanna accoglie oltre il 50% delle specie di piante selvagge cinesi, con circa 5000 piante da fiori e felci, di cui 153 sono endemiche e 56 sono rare o in via di estinzione. Queste foreste sono minacciate dalle coltivazioni degli alberi da gomma e dalle monocolture di tè che stanno invadendo i pendii, mentre il cibo, le biomasse e le coltivazioni di fibre rivendicano le pianure. La conservazione delle vecchie piantagioni di tè offre un'opportunità di preservare questo habitat prezioso, dimora di una ricca biodiversità.

Una celebrazione della comunità Bulang legata al tè
Riconoscimenti: storia

Photos — He Xie

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo