La carriera di Sir Paul Smith

British Fashion Council

Classici con un tocco particolare.

SIR PAUL SMITH
Paul Smith non è la creazione di una multinazionale o un personaggio immaginato da un focus group. È uno stilista vivo e brillante e un bravissimo commerciante che si occupa di creazione e vendita di vestiti fin dagli anni '70. Paul è la spinta creativa alla base di tutto quello che succede in Paul Smith e conserva una quota maggioritaria di azioni nell'azienda che ha fondato nel 1970. La singolarità è molto importante per Paul ed è una qualità condivisa dai suoi artisti e musicisti preferiti, oltre che da altre menti indipendenti che lo hanno ispirato nel corso degli anni. Mantenendo l'indipendenza di Paul Smith, Paul ha la libertà di fare cose che le aziende più grandi non possono fare.
I PRIMI ANNI: UNA CARRIERA ACCIDENTALE
Fino ai 17 anni, la vita di Paul girava intorno al ciclismo. Tristemente, un brutto incidente pose fine alle sue ambizioni di diventare un ciclista professionista, costringendolo a rimanere in ospedale per sei mesi. Durante la convalescenza conobbe nuovi amici che gli presentarono un mondo colorato pieno di idee e di emozioni. Parlavano di Mondrian, Warhol e Kokoshka ascoltando i Rolling Stones, Miles Davis e molti altri. L'incidente cambiò la vita di Paul ma non spense il suo amore per il ciclismo. I riferimenti a questo sport sono disseminati in tutto il suo lavoro come stilista.

PAUL SMITH "Vêtement Pour Homme"

Il primo negozio di Paul a Nottingham misurava solo 9 metri quadrati. Era chiamato "Paul Smith Vetements Pour l’Homme" e venne aperto nel 1970 al numero 6 di Byard Lane a Nottingham.

Si trattava di una piccola stanza senza finestre, ma Paul la chiamava negozio. Homer, il suo segugio afgano, fu il primo manager del negozio.

LA CAMICIA CON CIONDOLI

La camicia con ciondoli fu uno dei primi capi caratteristici di Paul Smith. L'idea della camicia con ciondoli nacque quando Paul stava aspettando sua moglie Pauline in Via Montenapoleone a Milano. Comprò alcuni ciondoli che erano destinati a un braccialetto ed ebbe l'idea di cucirli nella pattina di una camicia.

La camicia con ciondoli è stata ripresentata nella collezione autunno/inverno 2016 di Paul Smith. I ciondoli, che includono simboli della pace e arcobaleni, si ricollegano al messaggio complessivo di pace e positività espresso da Paul.

Un dettaglio di un bottone con arcobaleno preso da una camicia con ciondoli di Paul Smith che fa parte della collezione uomo autunno/inverno 2016.

OGNI NEGOZIO DI PAUL SMITH È DIVERSO

Certo, ci sono temi ricorrenti, come la parete artistica sempre presente che ricorda le pareti ricoperte di immagini dell'ufficio di Paul, ma Paul ha sempre creduto che ogni negozio dovesse riflettere il carattere della zona in cui era ubicato.

L'idea di Paul riguarda il design del negozio, lo stock e il merchandising. Entrare in ogni negozio di Paul Smith è un'esperienza unica.

Come risultato, il negozio principale di Londra al numero 9 di Albemarle Street è molto diverso dal cubo modernista rosa di Paul Smith a Los Angeles o dal negozio di Rue Saint-Honoré a Parigi, appena rinnovato.

IL DECOLLO: PARIGI E LONDRA
Nel 1976 Paul viaggiò a Parigi per esporre la sua prima collezione uomo. Prese in prestito da un amico un appartamento su Boulevard de Vaugirard per ospitare la sfilata. Anche i modelli e gli aiutanti erano tutti amici. La sfilata fu molto affollata ed emozionante ed ebbe un grande successo. Da quel momento, Paul viaggiò a Parigi due volte all'anno. Successivamente, in 1979, aprì il suo secondo negozio a Covent Garden a Londra. Da questi modesti inizi si sviluppò un'impresa oggi diventata internazionale, che vende in oltre 70 paesi e ha oltre 17.000 grossisti in tutto il mondo.

La prima sfilata di moda di Paul Smith nel 1976. La sfilata fu un grande successo, anche se venne organizzata nell'appartamento prestato da un amico. Da quel momento, Paul ha continuato a organizzare sfilate a Parigi.

Il famoso cubo modernista di Paul Smith LA al numero 8221 di Melrose Avenue che è l'edificio più "instagrammato" di Los Angeles.

LA MAGLIA SPAGHETTI

Paul è stato uno dei primi stilisti a utilizzare la stampa fotografica sui tessuti negli anni '80. La tecnica rifletteva il profondo interesse di Paul per la fotografia.. Nelle prime stampe degli anni '80, Paul utilizzava fotografie scattate da lui.

Paul ha continuato ad applicare questa tecnica fino ai giorni nostri, come si può vedere nel suo account Instagram personale @paul_smith. Tra le prime stampe fotografiche vi erano mele, ghiande, fiori, cataste di legna, un muro coperto di edera e nuvole.

Il piatto di spaghetti proveniva dal Giappone dove, in uno dei suoi molti viaggi, Paul scoprì un negozio che vendeva alimenti in cera da utilizzare per decorare le vetrine dei ristoranti.

UNA NUOVA FAMA GRAZIE AI CLASSICI CON UN TOCCO PARTICOLARE
Negli anni '80 l'azienda di Paul continuò a crescere regolarmente. Insieme a Giorgio Armani, Paul fu pioniere nel disegnare abiti formali da uomo con un taglio e una forma meno ingessate. Tuttavia, l'interesse di Paul per i dettagli bizzarri e le fodere in colori contrastanti è assolutamente singolare. Questo approccio più giocoso e meno formale alla sartoria classica si adattò perfettamente al clima di fiducia ritrovata del decennio e permise a Paul di conquistare clienti in tutto il mondo.

Paul Smith salutato da fan giapponesi che chiedono il suo autografo.

LE RIGHE DELL'ARTISTA

Le righe sono state un tema centrale del lavoro di Paul Smith come stilista fin dalla fondazione dell'azienda. Le nuove Righe dell'artista presentate nella collezione autunno/inverno 2016 sono l'ultimo esempio di tessuto a righe di Paul Smith.

Le Righe dell'artista sono state ispirate dalle combinazioni di colori dell'arte espressionista. Le Righe dell'artista sono disponibili come stampa vivace o come dettagli sottili sui polsini delle camicie, le fodere delle borse o le cuciture interne delle giacche.

QUELLO CHE LE DONNE VOGLIONO

Dopo aver scoperto che il 15% dei suoi vestiti venivano acquistati da donne che ne apprezzavano il taglio e la qualità, Paul decise di espandere la sua linea.

Tuttavia, l'insistenza di Paul nel "voler far le cose bene" combinata con la sua prudenza naturale lo portò ad affrontare questa nuova opportunità senza fretta.

Nel 1993, Paul acquistò un'azienda di grande tradizione finita in bancarotta, R. Newbold (fondata nel 1885), e incorporò vari dei suoi famosi tagli nella sua nuova collezione di moda femminile da lanciare.

COLLABORAZIONI: FOTOCAMERA LEICA

Le collaborazioni sono sempre state parte dell'attività di Paul Smith e hanno permesso a Paul di dimostrare l'ampia gamma dei suoi interessi e applicare la sua creatività ad altre aree.

Tra le collaborazioni vi sono stati progetti con Land Rover, John Lobb, Maharam, Anglepoise, Caran d’Ache, biciclette Mercian, Giro d’Italia e Penguin Classics.

La fotografia è sempre stata centrale per il lavoro di Paul, quindi questa collaborazione riguardava uno dei suoi interessi personali più profondi. Una combinazione del vivace design inglese e della precisione tecnica tedesca.

La fotocamera digitale Leica X2 aveva un corpo verde scuro con tocchi in giallo limone e arancione oltre al simbolo disegnato a mano da Paul sul tappo del flash. Venne lanciata nel settembre del 2012 e venduta a 1750 £.

PAUL SMITH OGGI È ANCORA UN MARCHIO INGLESE
Tutte le creazioni di Paul Smith continuano a essere disegnate nel Regno Unito. La sede centrale di Paul Smith ospita il team di disegnatori e l'ufficio di Paul all'ultimo piano e si trova a pochi passi dal primo negozio londinese di Paul a Covent Garden, aperto nel 1979. Ogni prodotto di Paul Smith nasce in questo ufficio a Londra e Paul è coinvolto in tutte le decisioni. Nel frattempo, Paul Smith ha accresciuto la propria presenza a Nottingham e ora possiede due negozi e due enormi magazzini che si occupano di produzione, distribuzione a altre importanti funzioni che favoriscono il corretto funzionamento dell'azienda.

A SUIT TO TRAVEL IN

A Suit To Travel In (un abito con cui viaggiare) rappresenta le idee di Paul sulla sartoria: gli abiti devono avere un aspetto elegante ed essere comodi da indossare. Come risultato, A Suit To Travel In è stato creato tenendo presente il movimento e la comodità.

A Suit To Travel In è stato presentato dal ginnasta olimpico britannico Max Whitlock nell'agosto del 2015. L'atleta ha dimostrato la flessibilità e la resistenza alle sgualciture dell'abito svolgendo una serie di incredibili esercizi di ginnastica mentre indossava A Suit To Travel In.

L'abito è fabbricato con fili di lana 100% ad alta torsione, dotati di elasticità naturale e capacità di recuperarsi dalle sgualciture. È la fantastica vitalità di questo tessuto che dona all'abito le sue qualità uniche. Il tessuto di lana dell'abito è naturalmente traspirante e drenante e permette a chi lo indossa di avere un aspetto elegante, rimanendo fresco e comodo.

ISPIRAZIONE OVUNQUE

Paul attribuisce gran parte del suo successo alla sua mentalità da gazza ladra: è affascinato dal design, è un attento osservatore della moda ed è un collezionista compulsivo.

Paul è un avido utente di Instagram. ed è sempre stato un pensatore visivo. Ha adottato rapidamente Instagram e ha pubblicato la sua prima immagine nel 2012. Da allora, l'account personale di Paul ha raccolto circa 300.000 follower.

L'ufficio di Paul contiene un'ampia collezione di curiosità e ricordi. Amici e fan gli inviano costantemente oggetti interessanti. Anche Paul continua ad ampliare la sua collezione nei suoi viaggi intorno al mondo.

Il negozio principale di Paul Smith in Floral Street a Covent Garden, Londra.

Il mio consiglio fondamentale è di prendere le cose con calma. La vita è gioia. Non dovete essere subito ricchi e famosi. State tranquilli, crescete con calma e avrete una vita fantastica
Sir Paul Smith.

Riconoscimenti: storia

Crediti
British Fashion Council
Londra, Regno Unito

Questa esposizione è stata creata dal British Fashion Council in collaborazione con Paul Smith. Tutti i diritti appartengono a Paul Smith tranne dove diversamente specificato. Tutti i modelli e i fotografi conosciuti hanno ricevuto il dovuto riconoscimento.

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo