Il primo nucleo della collezione Longo comprendente le opere presentate nella pubblicazione "Sao Ko Kelle Terre" Nuove forme d'arte contemporanea in una Raccolta ai piedi di Montecassino, a cura di Bruno Corà, del 1994. Il progetto della creazione di una collezione d'arte contemporanea privata appartenente alla famiglia Longo di Cassino risale alla fine degli anni '80 e si è sviluppato seguendo precisi criteri curatoriali ed espositivi sotto al guida di Corà. Tra i primi nomi a giungere e ad essere installati nel giardino privato troviamo Vittorio Messina, Michelangelo Pistoletto, Eliseo Mattiacci, Eduard Winklhofer, Jannis Kounellis, Renato Ranaldi, Marco Bagnoli, Giovanni Anselmo, Sol LeWitt e Antonio Gatto. Con l'apertura del museo le opere in esterno, non solamente nel giardino privato, si sono ampliate e si è realizzato un nuovo giardino, pubblico, contenente nuovi lavori. Il giardino è l'anima della collezione e le opere, nel costante dialogo con la natura e l'architettura, acquistano qualità poetiche uniche.

Montecassino distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale. E' ai piedi del colle dove sorge ed è stato ricostruito il monastero che si sviluppa il giardino e la collezione del CAMUSAC.

Credits: Story

Fondazione Camusac (Sergio Longo, Maria Liguori, Andrea Longo, Brunella Longo)

Director Bruno Corà

Gallery curated by Tommaso Evangelista

CAMUSAC - CASSINO MUSEO ARTE CONTEMPORANEA Via Casilina Nord, 1 - 03043 Cassino +39 3665904400 - info@camusac.com

Credits: All media
The story featured may in some cases have been created by an independent third party and may not always represent the views of the institutions, listed below, who have supplied the content.
Translate with Google
Home
Explore
Nearby
Profile