I colori dell'arte contemporanea

Bianco
Indefinito, astratto, senza confini: il bianco è tra i colori più usati nella pittura del '900. Spesso è considerato come un "non-colore", ed è quasi il simbolo di un mondo in cui tutti i colori sono scomparsi. Per questo - dice Kandinskij -  il bianco ci colpisce come un grande silenzio che ci sembra assoluto.
Blu
Nel Romanticismo, questo colore caratterizzava la poesia, il sogno, la melanconia e il languore assetato di assoluto. Secondo Kandinskij, il blu implica profondità ed è il colore dei personaggi spirituali, racchiude l'attesa, la magia, il mistero.
Giallo
Nel mondo moderno, il giallo è associato al segnale di pericolo, per la sua luminosità e immediata riconoscibilità, al punto che scuolabus, taxi e semafori sono gialli. Secondo Kandinskij, questo colore è dotato di una follia vitale prorompente, di un'irrazionalità cieca, e l'autore lo paragona al suono di una tromba, di una fanfara.
Riconoscimenti: storia

Fondazione Torino Musei
Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea Torino
Archivio Fotografico Fondazione Torino Musei
Team Comunicazione Fondazione Torino Musei
-------------------------
Aspettiamo i vostri commenti @gamtorino

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo