Editorial Feature

Immergiti nell'architettura gotica in Europa

Scopri 14 diverse interpretazioni dello stile medievale

L'architettura gotica è uno stile architettonico che fiorì in Europa durante il Medioevo. Ebbe origine nel 12° secolo in Francia e proseguì fino al 16° secolo, diffondendosi in tutto il continente. Durante la costruzione di grandi chiese nella regione di Parigi si è evoluta in un movimento volto a creare maggiore altezza, luce e volume negli edifici della città.

Il movimento si è evoluto dall'architettura romanica, uno stile che promuoveva le caratteristiche degli edifici dell'antica Roma e bizantini associate alle tradizioni locali. In genere era caratterizzato da archi semicircolari, muri spessi e pilastri robusti. Le caratteristiche dell'architettura gotica erano strutture costruite in pietra combinate con grandi distese di vetro, colonne a grappolo, guglie appuntite, grandi archi, decorazioni intricate, volte a vela e archi rampanti: una forma specifica di contrafforte composta da una struttura ad arco che si estende dalla parte superiore di un muro a un pilastro.

Le applicazioni più famose di questo stile sono grandi cattedrali, abbazie e chiese di tutta Europa. È anche lo stile di molti castelli, palazzi, municipi e università. Grandi, decorati e imponenti, gli edifici dell'architettura gotica hanno visto una progressione nella tecnologia e nelle tecniche di costruzione. Nel tour visitiamo alcune delle strutture gotiche più imponenti in tutta Europa.

1. Cattedrale di Santo Stefano, Vienna, Austria

La Cattedrale di Santo Stefano è uno degli edifici più iconici di Vienna e la principale chiesa cattolica. La costruzione della chiesa originale iniziò nel 1137, ma questa struttura fu devastata da un grande incendio e si salvarono solo le fondamenta di pietra su cui sorgeva. Da allora la cattedrale è cresciuta e si è sviluppata nel tempo con una grande sezione ricostruita dopo i danni della Seconda Guerra Mondiale e con l'aggiunta di varie torri e decorazioni.

Le pareti di Santo Stefano sono fatte di pietra calcarea adorna di intricati dettagli che fondono insieme lo stile romanico e quello gotico. Una delle sue caratteristiche più sorprendenti è il tetto di tegole colorate che presenta un'aquila imperiale a due teste. Un altro punto saliente della cattedrale sono le sue torri: la più alta (soprannominata "Steffl") arriva a 136 metri di altezza ed è diventata una componente iconica dello skyline di Vienna.

2. Chiesa riformata, Nyírbátor, Ungheria

Nyírbátor è una città nella provincia di Szabolcs-Szatmár-Bereg, nella regione della Grande Pianura Settentrionale nell'est dell'Ungheria. La città è conosciuta per il suo patrimonio architettonico ecclesiastico e secolare del 15° e 16° secolo. L'edificio più conosciuto è oggi noto con il nome di Chiesa Riformata. Costruita tra il 1488 e il 1511, è una delle più belle strutture gotiche internazionali in Ungheria. Il campanile tardo rinascimentale accanto è il più grande campanile in legno del paese.

I monaci francescani costruirono la chiesa del loro monastero intorno al 1480 in stile tardo gotico. I suoi altari e il pulpito sono tra le opere barocche più meravigliosamente scolpite del paese. Vicino alla chiesa si trova l'edificio che ora ospita il Museo István Báthori. Originariamente un monastero dei minoriti in stile barocco, fu costruito sul sito di un precedente monastero.

3. Cattedrale di Porvoo, Porvoo, Finlandia

La cattedrale di Porvoo appartiene alla Chiesa evangelica luterana di Finlandia. Costruita per la maggior parte nel XV secolo, ma alcune parti risalgono al XIII secolo. Originariamente una chiesa, divenne poi una cattedrale nel 1723.

L'edificio era originariamente di legno e i primi muri in pietra furono costruiti tra il 1410 e il 1420. Nel 1450, la chiesa fu ampliata di quattro metri verso est e di sei metri a sud. La chiesa è stata distrutta da incendi numerose volte: nel 1508 dalle forze danesi e nel 1571, 1590 e 1708 dalle forze russe. L'aspetto attuale in stile gotico si è evoluto da queste ricostruzioni con dettagli aggiunti nel tempo.

4. Storkyrkan, Svezia

Storkyrkan (la grande chiesa) è la più antica chiesa di Gamla stan, la città vecchia nel centro di Stoccolma, in Svezia. Storkyrkan fu menzionata per la prima volta in una fonte scritta datata 1279 e secondo la tradizione fu originariamente costruita da Birger Jarl, il fondatore della città stessa. Per quasi 400 anni è stata l'unica chiesa parrocchiale della città.

L'edificio è un importante esempio di stile gotico in mattoni svedese, uno stile di architettura gotica più comune nel nord Europa, in particolare nelle regioni intorno al Mar Baltico, che non hanno risorse naturali di pietra. Il gotico baltico è caratterizzato da una mancanza di figure e decorazioni scultoree, a differenza della tipica architettura gotica. Utilizza spesso mattoni rossi, mattoni smaltati e intonaco a calce bianca in combinazione per creare un contrasto visivo. Queste tecniche e decorazioni in mattoni furono importate dalla Lombardia.

5. Cattedrale di Visby, Visby, Svezia

La cattedrale di Visby fu costruita come chiesa per i commercianti tedeschi a Visby, in Svezia. Era finanziata con una tassa che ogni commerciante tedesco in arrivo a Visby doveva pagare. La costruzione iniziò alla fine del 12° secolo e fu terminata verso il 1190.

Intorno all'anno 1350 la chiesa fu ingrandita e trasformata in una basilica. Fu aggiunta anche una struttura a due piani sopra la navata come magazzino per i mercanti. Stilisticamente, la chiesa è simile alle chiese romaniche della Vestfalia e della Valle del Reno. Alcuni dettagli sono tuttavia esclusivi di questa chiesa, tra cui l'unica torre occidentale adorna di gallerie, che ha ispirato molte altre chiese a Gotland, creando uno stile architettonico distinto.

6. Municipio di Lovanio, Lovanio, Belgio

Il municipio di Lovanio è un edificio simbolo nella piazza principale del mercato a Lovanio, in Belgio. Costruito tra il 1448 e il 1469, l'edificio è famoso per la sua architettura decorata, realizzata in dettagli simili al pizzo. Lo stile dell'edificio è il tardo gotico brabantino, che si trova nelle basse Fiandre, come l'Olanda e il Belgio. Fu sviluppato per competere con i disegni elaborati dell'architettura gotica francese e utilizzava la pietra naturale della regione.

Il municipio ha tre piani principali, dove si allineano finestre gotiche a punta sui tre lati visibili dalla piazza. Sopra è presente un parapetto a galleria, dietro il quale si erge un ripido tetto costellato di quattro ordini di abbaini. Agli angoli del tetto sono presenti torrette ottagonali forate con feritoie che permettono il passaggio della luce. Statue in nicchie coperte sono distribuite su tutto l'edificio. Le mensole che sostengono le statue sono scolpite con scene bibliche in altorilievo. Mentre le nicchie e le mensole sono originali dell'edificio, le 236 statue sono relativamente recenti, essendo state aggiunte dopo il 1850.

7. Lincoln Cathedral, Lincoln, Regno Unito

Per un periodo, la cattedrale di Lincoln fu l'edificio più alto del mondo per 238 anni (1311-1549) e fu il primo edificio a detenere quel titolo dopo la Grande Piramide di Giza. Perse il titolo nel 1549, perché la guglia centrale crollò e non è mai stata ricostruita. Nonostante abbia perso questo status, è ancora la terza cattedrale più grande d'Inghilterra e si dice che sia un punto culminante dell'architettura gotica grazie alla vetrina di arte decorativa esposta sia all'interno sia all'esterno dell'edificio.

8. Duomo di Orvieto, Umbria, Italia

Il Duomo di Orvieto è una grande cattedrale cattolica risalente al XIV secolo, situato nella città di Orvieto in Umbria. La costruzione dell'edificio richiese quasi tre secoli e pertanto testimonia l'evoluzione del progetto e dello stile dal romanico al gotico con il progredire della costruzione.

La facciata gotica del Duomo di Orvieto è considerata uno dei grandi capolavori del tardo medioevo. Una delle parti più accattivanti è la facciata dorata, decorata da grandi bassorilievi e statue.

9. Duomo di Firenze, Firenze, Italia

Il Duomo di Firenze, o Cattedrale di Santa Maria del Fiore, è la chiesa principale di Firenze. La costruzione iniziò nel 1296 secondo i progetti di Arnolfo di Cambio in stile gotico e fu completata strutturalmente nel 1436. L'esterno della basilica è ricoperto da pannelli di marmo in varie tonalità di verde e rosa bordati di bianco, l'elaborata facciata in stile neogotico del XIX secolo è di Emilio De Fabris.

Il neogotico (noto anche come gotico vittoriano) è un movimento che iniziò nei tardi anni Quaranta del XVII secolo e crebbe rapidamente quando gli ammiratori dello stile cercarono di far rivivere l'architettura gotica medievale in contrasto con gli stili dell'epoca. Il movimento attinge a tratti dallo stile gotico originale, inclusi motivi decorativi, finestre ad arco acuto, gocciolatoi e modanature. Il complesso della cattedrale comprende il Battistero e il Campanile di Giotto e questi tre edifici fanno parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO, che copre il centro storico di Firenze.

10. Notre Dame de Paris, Parigi, Francia

La cattedrale di Notre Dame è considerata uno dei più splendidi esempi di architettura gotica francese ed è uno dei più grandi e famosi edifici della Chiesa cattolica in Francia. Completata nel 1345, la cattedrale fu tra i primi edifici al mondo a utilizzare l'arco rampante. L'edificio non era stato originariamente progettato per includere archi rampanti, ma dopo l'inizio della costruzione, i muri più sottili crescevano in altezza e iniziavano a manifestarsi fratture da fatica perché spingevano verso l'esterno.

Molte delle caratteristiche della cattedrale furono aggiunte non solo come tocchi decorativi, ma anche con una funzione strutturale. Ad esempio le piccole statue realizzate individualmente e disposte intorno all'esterno fungono da supporti per colonne e da doccioni. Tra questi i famosi gargoyle di Notre Dame, progettati per lo scolo dell'acqua. La cattedrale ha una stretta salita di 387 gradini, lungo la salita è possibile vedere da vicino la sua campana più famosa e i gargoyle, oltre alla vista su Parigi quando si raggiunge la cima.

11. Basilica di Saint Denis, Francia

La Basilica di Saint Denis è una grande chiesa abbaziale medievale nella città di Saint-Denis, un suburbio settentrionale di Parigi. L'edificio è importante dal punto di vista sia storico sia architettonico in quanto il coro, l'area di una chiesa o cattedrale che offre posti a sedere per il clero e il coro della chiesa, presenta il primo utilizzo di tutti gli elementi dell'architettura gotica.

Sia stilisticamente sia strutturalmente, la chiesa ha significato il passaggio dall'architettura romanica all'architettura gotica. Prima che il termine "gotico" diventasse di uso comune, era noto come "stile francese". Fu la ricostruzione dell'abbazia sotto l'amministrazione dell'abate Suger all'inizio del XII secolo a dare all'architettura medievale un nuovo corso. Per la nuova struttura, furono sviluppate varie tecniche strutturali e stilistiche e applicate all'edificio. È l'interno della cattedrale a esibire davvero l'intricato stile gotico, con una combinazione di elaborate vetrate colorate, statue e figure che adorna la chiesa.

12. Chiesa Nera, Transilvania, Romania

La Chiesa Nera a Braşov, una città nella Transilvania sud-orientale, in Romania, è il più grande luogo di culto della regione e uno dei più importanti. Costruita dalla comunità tedesca della città, è il principale monumento in stile gotico del paese.

La costruzione della chiesa iniziò nel tardo XIV secolo, ma non fu completata fino al XV secolo. Gran parte della struttura esterna fu costruita in pietra molare friabile, il che ha causato il deterioramento nel tempo delle sculture esterne e degli elementi in muratura. La scultura più antica sembra essere il busto quasi completamente deteriorato di Giovanni Battista, situato nella sezione del coro, che riflette l'arte gotica boema. Uno stile gotico più appariscente fu adottato nelle sculture esterne, che intendevano rappresentare figure chiave nella Chiesa cattolica.

13. Chiesa di San Nicola, Gand, Belgio

La chiesa di San Nicola è uno dei monumenti più antichi e importanti di Gand, in Belgio. La costruzione iniziò nei primi anni del 13° secolo in sostituzione di una precedente chiesa romanica e continuò per il resto del secolo nello stile Scheldt, il Gotico locale. Le caratteristiche tipiche di questo stile sono l'uso della pietra blu-grigia dall'area di Tournai, l'unica grande torre e le torrette sottili agli angoli dell'edificio.

L'edificio ha subito molti cambiamenti a causa del progressivo deterioramento nel corso dei secoli, che ne ha minacciato la stabilità. Le crepe sono state ricoperte di intonaco, le finestre sono state murate per rinforzare le pareti e nel 18° secolo, piccole case e negozi sono stati costruiti contro le facciate fatiscenti. All'inizio del XX secolo emersero importanti progetti di restauro dopo la proposta che la chiesa divenisse un monumento storico. Da allora, le case accanto alla chiesa sono state demolite e il lavoro di restauro continua sull'edificio stesso.

14. Abbazia di Göss, Stiria, Austria

L'abbazia di Göss è un ex convento benedettino ed ex cattedrale nella parte di Göss di Leoben, in Stiria, in Austria. L'antica abbazia è un grande edificio tardogotico che comprende una cripta in stile romanico sotto il coro, alcuni importanti affreschi del primo gotico nella cappella di San Michele in stile Zackenstil (uno stile di transizione tra romanico e gotico) e un tetto imponente.

Come molti di questi edifici, la chiesa mostra reperti raccolti nel corso degli anni. La più particolare in mostra è una bara riutilizzabile rara del 1784, che ha un fondo aperto per depositare i corpi all'interno di una fossa comune. L'intenzione era di far risparmiare alle autorità locali la spesa delle bare nei funerali dei poveri, ma ovviamente era una misura profondamente impopolare e le bare furono ritirate dopo solo pochi mesi.

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
Condividi questa pagina con un amico
Traduci con Google
Home page
Esplora
Qui vicino
Profilo