Fanciulla con Flauto

Dalla collezione della National Gallery of Art, Washington DC

Girl with a Flute (probably 1665/1675) di Attributed to Johannes VermeerNational Gallery of Art, Washington DC

Insieme a Fanciulla con cappello rosso, questo dipinto occupa un posto importante nell'opera di Vermeer. Si tratta delle opere più piccole che conosciamo dal maestro e le uniche due dipinte su tavola. In entrambe è raffigurata una ragazza con un cappello insolito e un arazzo sullo sfondo. Questo spiega perché una volta si credeva che i due dipinti fossero stati concepiti come una coppia, sebbene le loro dimensioni diverse rendano questa ipotesi improbabile.

Poiché lo strato di pittura preparatoria e lo stile pittorico si discostano dagli altri dipinti di Vermeer, ci sono dubbi sul fatto che sia stato eseguito interamente dal maestro stesso. Inoltre sembra che il dipinto sia stato rimaneggiato parecchio nel XVII secolo, rendendo difficile giudicarne la paternità. Tali difficoltà sono il motivo per cui il dipinto non è attualmente considerato parte dell'opera del maestro ma sia solamente attribuito a Johannes Vermeer.

Labbra leggermente dischiuse
Il dipinto è un cosiddetto tronie, ovvero raffigura un personaggio o un tipo piuttosto che una persona specifica. Come nel più famoso tronie di Vermeer, la Ragazza col turbante, le labbra del soggetto sono leggermente dischiuse. Piccole pennellate di bianco suggeriscono la rotondità delle labbra e un accenno dei denti.

Il cappello insolito
La giovane donna tiene la testa leggermente inclinata e indossa un cappello insolito, visto raramente nei dipinti olandesi del XVII secolo. Potrebbe provenire dall'Est, dove i cappelli venivano generalmente realizzati intrecciando bambù. Tuttavia, questo sembra essere rivestito con un materiale grigio a strisce.

Orecchini di perle
La giovane donna indossa due magnifici orecchini di perle. Sono realizzati con uno strato sottile e traslucido di vernice grigia e da un tocco di bianco per trasmettere il riflesso della luce.

Il flauto
La ragazza appoggia il braccio sinistro sul tavolo di fronte a lei. In mano ha un flauto. Nei dipinti di Vermeer sono rappresentati spesso strumenti musicali, ma questa è l'unica opera in cui compare un flauto.

Lo sfondo
Sulla parete sullo sfondo c'è un arazzo. Nei dipinti di Vermeer arazzi come questo si trovano spesso distesi sui tavoli, rappresentati in modo molto più dettagliato. Qui ne vediamo solo un frammento. A causa delle grandi campiture di colore, lo sfondo ha l'aspetto di un dipinto moderno. A differenza di Fanciulla con cappello rosso, in cui possiamo vedere il monogramma di Vermeer sull'arazzo, questo lavoro non è firmato.

La predominanza del colore sulla linea
Come per la maggior parte delle opere di Vermeer, il colore è più importante della linea. Questo è il lavoro in cui la tecnica è stata utilizzata con più evidenza. Lo notiamo nel volto della ragazza, ad esempio, dove la transizione tra le varie parti è realizzata tramite aree di colore. Di conseguenza questo dipinto a olio ricorda quasi un acquerello.

Punti luce brillanti
Sulla bordatura della giacca blu della ragazza, Vermeer ha aggiunto piccoli punti luce bianchi per creare l'effetto della pelliccia.

Queste piccole pennellate di bianco sono state applicate anche al tessuto blu, a cui conferiscono un aspetto setoso e luccicante, pur senza dipingerlo nel dettaglio.

La testa di leone
La sedia ha la stessa decorazione a forma di testa di leone che troviamo anche in Fanciulla con cappello rosso. Il riflesso della luce gioca un ruolo più importante della forma dell'oggetto, motivo per cui alcuni esperti ritengono che per realizzare questo dipinto sia stato utilizzato uno strumento ottico. Utilizzando un obiettivo in una cosiddetta camera oscura, un pittore poteva proiettare l'immagine illuminata di una composizione su una superficie. È possibile che i riflessi della luce sulla testa del leone siano stati dipinti sfruttando tale immagine proiettata.

Questo spiegherebbe anche perché la rappresentazione sembra leggermente sfocata.

Riconoscimenti: storia

Questa mostra fa parte del Google Vermeer Project

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
Mostra altro
Tema correlato
Ti presento Vermeer
L'opera completa di Vermeer riunita: 36 dipinti provenienti da 18 musei in 7 diversi Paesi
Visualizza tema
App Google