Donna che scrive una lettera alla presenza della Domestica

Dalla collezione della National Gallery of Ireland

Mauritshuis

Donna che scrive una lettera alla presenza della Domestica (c.1670) di Johannes VermeerFonte originale: National Gallery of Ireland

Donna che scrive una lettera alla presenza della domestica è uno dei dipinti più belli della tarda carriera di Vermeer.

La celebre tela raffigura una giovane donna elegante, seduta a un tavolo coperto da un tappeto e assorta nella scrittura di una lettera.

In attesa degli ordini della sua padrona, una cameriera guarda fuori dalla finestra.

Questo è uno dei sei dipinti di Vermeer che ritrae donne nell'atto di scrivere o leggere la corrispondenza, uno dei temi preferiti dell'artista di Delft. Vermeer non vendette quest'opera mentre era in vita. Dopo la morte, la sua vedova cedette questo e un altro dipinto a un fornaio di Delft per ripagare un ingente debito contratto da lei e dalla sua famiglia per l'acquisto di pane.

La donna
Vestita con un corpetto verde e una camicia con maniche bianche a sbuffo, una donna tiene una penna nella mano destra per scrivere una lettera, mentre usa la sinistra per tenere fermo il foglio. Il contenuto del messaggio rimane comunque un mistero.

Vermeer illumina completamente il braccio e la spalla a sinistra della donna, nonché il lato sinistro del viso, collocandoli tuttavia contro una zona della parete che si trova in ombra.

Il lato a destra, invece, non è ben illuminato, ma si staglia contro una zona illuminata della parete.Questi forti contrasti di chiaroscuro proiettano la donna "in avanti" verso l'osservatore.

La domestica
In attesa che la sua padrona le ordini di spedire la lettera, la domestica è in piedi accanto alla parete in fondo alla stanza, con le braccia incrociate.

Guarda a sinistra fuori dalla finestra con vetro decorato, ma non si sa con esattezza cosa veda.

Pur essendo subordinata alla sua padrona e collocata dietro, la domestica è rappresentata a figura intera e si trova proprio al centro della composizione. In questo dipinto, Vermeer gioca chiaramente con le gerarchie sociali stabilite.

La lettera
Pur non potendo leggere il contenuto del messaggio della donna, possiamo tranquillamente supporre che chi ammirasse il dipinto nel XVII secolo lo considerasse una lettera d'amore, in quanto quasi ogni lettera nell'arte olandese di quel periodo era di natura amorosa.

I primi tre dipinti di Vermeer con il motivo della lettera rappresentano una donna sola che legge o scrive una lettera. Gli ultimi tre raffigurano una domestica che ha appena consegnato una lettera, sta per farlo o, come in questo caso, aspetta che la sua padrona le ordini di spedirla.

Oggetti in primo piano
In primo piano sul pavimento vediamo un sigillo rosso, un bastoncino di ceralacca e un oggetto che probabilmente è una lettera con la busta accartocciata o un manuale di scrittura delle lettere, usato spesso per la corrispondenza personale in quel periodo.

In ogni caso, gli oggetti sembrano essere stati gettati via dalla donna in uno stato di intensa emozione, che ha avuto luogo proprio prima del momento rappresentato.

Il dipinto
Il grande dipinto sulla parete di fondo raffigura il racconto biblico del ritrovamento di Mosè tra i giunchi (Esodo 1-2).

Possiamo notare delle somiglianze tra la donna che scrive una lettera in primo piano…

…e la figlia del faraone che tiene in braccio Mosè nel dipinto in fondo…

…e tra la domestica in piedi dietro la sua padrona…

…e Miriam in attesa dietro la figlia del faraone.

Probabilmente Vermeer voleva suggerire che il destino amoroso della donna è "predestinato" proprio come lo fu la vita di Mosè.

Riconoscimenti: storia

Questa mostra fa parte del Google Vermeer Project.

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
App Google