Benvenuti al Palazzo del Quirinale

Il Palazzo del Quirinale si sviluppa attorno al Cortile d'Onore. Dal cortile, salendo lo Scalone d'Onore, si raggiungono i saloni e gli ambienti di rappresentanza del piano nobile

Da Palazzo del Quirinale

Visita istituzionale

Cortile d'OnorePalazzo del Quirinale

Il Cortile d'Onore

Il Cortile d'Onore è il primo spazio che accoglie il visitatore quando entra nel Palazzo del Quirinale. Si presenta come una grande piazza porticata dall'aspetto armonico e omogeneo, ma in realtà è il frutto di quattro distinte fasi costruttive tra il 1583 e il 1616.

Palazzo del QuirinalePalazzo del Quirinale

Il nucleo più antico è facilmente individuabile nell'edificio che fa da fondale, nel lato corto a nord sormontato dal Torrino.

Si distingue dalle altre ali dell'edificio per i due loggiati sovrapposti e chiusi da vetrate, nonché per i due avancorpi sporgenti che lo inquadrano ai lati.

L'edificio, progettato da Ottaviano Mascarino, era in origine una villa isolata.

La Palazzina Gregoriana fu edificata nel 1583-1585 per papa Gregorio XIII, che desiderava trascorrere le calde estati romane sul colle Quirinale, più fresco e ventilato rispetto all'area vaticana.

Sotto il pontificato di Sisto V, l'edificio venne ampliato: fu costruita la lunga ala verso la piazza, a sinistra guardando la Palazzina Gregoriana, e fu inglobato il palazzetto preesistente di fronte alla villa. Di questi lavori si occupò Domenico Fontana tra il 1588 e il 1590.

Il palazzo e il cortile furono terminati con Paolo V, che voleva fare del Quirinale l'alternativa ai Palazzi Vaticani e disporre di ambienti cerimoniali più vasti e solenni. Flaminio Ponzio progettò l’ala verso il giardino mentre Carlo Maderno edificò quella a sud, ampliando il palazzo di Sisto V.

Ricostruzione virtuale del Torrino del Quirinale nel '500Palazzo del Quirinale

Dal cortile è ben visibile il Torrino del Quirinale, che corona la Palazzina di Gregorio XIII.

Questa ricostruzione virtuale mostra l'aspetto dell'edificio nel '500.

La torre, progettata da Mascarino, era in origine solo un belvedere panoramico con le finestre aperte sui quattro lati.

Da qui ancora oggi è possibile avere un’eccezionale vista su Roma.

Torrino del QuirinalePalazzo del Quirinale

Il Torrino è sormontato dal campanile, aggiunto nel 1626 e poi modificato, al di sotto del quale si trovano l'orologio e il mosaico con la Madonna e il Bambino benedicente.

L'orologio fu inserito nel 1626 e in seguito anch'esso modificato e sostituito.

L’orologio attuale risale agli inizi del ‘900 e ha il quadrante ‘alla romana’, in cui sono indicate solo sei ore, invece di dodici, secondo un antico metodo di divisione oraria della giornata. 

Orologio e mosaico con la Madonna e il Bambino benedicente sul TorrinoPalazzo del Quirinale

Pertanto, nell’arco delle ventiquattr'ore, la lancetta fa quattro giri completi invece dei più canonici due.

Al di sotto dell’orologio, la finestra centrale della torre è occupata da un mosaico, eseguito nel 1696 dal mosaicista Giuseppe Conti sulla base di un dipinto di Carlo Maratta, conservato ai Musei Vaticani. 

L’immagine crea l’illusione di una soprannaturale apparizione della Madonna con il Bambino dalla finestra della torre; il gesto di Gesù richiama il rito della benedizione che in alcune occasioni il papa impartiva al popolo riunito nel cortile.

Torrino del QuirinalePalazzo del Quirinale

Sul Torrino sventolano la bandiera italiana, quella europea e lo stendardo presidenziale. Quest'ultimo, posizionato a sinistra del Tricolore, è issato quando il Presidente della Repubblica si trova a Roma.

Entrando dall'ingresso principale del palazzo, una breve rampa sulla sinistra conduce al porticato dell'ala occidentale, che ospita la cosiddetta Galleria delle Regioni.

La denominazione deriva dall'allestimento con le bandiere delle regioni d'Italia e delle province autonome di Trento e Bolzano.

Scalone d'OnorePalazzo del Quirinale

Lo Scalone d'Onore

Nell'ambito del cospicuo intervento architettonico voluto da Paolo V venne realizzato lo Scalone d'Onore, costruito dall'architetto Flaminio Ponzio a partire dal 1609 insieme all'ala est del palazzo verso il giardino.

Scalone d'OnorePalazzo del Quirinale

Lo scalone consente l'accesso degli ospiti direttamente ai due ambienti principali del palazzo, destinati alla rappresentanza: il Salone dei Corazzieri e il Salone delle Feste

Flaminio Ponzio realizzò una doppia rampa incrociata che permette di accedere sia all’ala meridionale sia a quella orientale del palazzo.

Questa soluzione architettonica era particolarmente funzionale al tempo dei papi, quando le altre sale non potevano essere attraversate perché adibite ad appartamento del pontefice.

Scalone d'OnorePalazzo del Quirinale

La struttura a doppia rampa, inoltre, conferisce all’architettura una maestosa e sobria monumentalità; all’incrocio delle rampe un ampio pianerottolo consente di affacciarsi sui giardini del Quirinale.

Dal pianerottolo, alzando lo sguardo, si può ammirare il Redentore in gloria fra angeli di Melozzo da Forlì, realizzato intorno al 1480.

L’opera costituisce il frammento centrale dell'affresco che decorava l'abside della chiesa dei Santi Apostoli a Roma.

Redentore in gloria fra angeli (1480 circa) di Melozzo da ForlìPalazzo del Quirinale

Quando la chiesa nel 1701 venne ristrutturata, papa Clemente XI fece staccare l’affresco e fece collocare il frammento centrale con il Redentore nello Scalone del Quirinale, in una posizione che consentisse di riproporre l’originaria veduta dal basso.

Ulteriori frammenti sono ora conservati in Vaticano.

In quest’opera straordinaria Melozzo sintetizza la sua cultura figurativa che rimanda a Piero della Francesca, ma si ispira anche ad Andrea Mantegna e alla pittura fiamminga.

Dallo Scalone si accede ai saloni del piano nobile del Palazzo del Quirinale, scoprili!

Ringraziamenti: tutti i partner multimediali
In alcuni casi, la storia potrebbe essere stata realizzata da una terza parte indipendente; pertanto, potrebbe non sempre rappresentare la politica delle istituzioni (elencate di seguito) che hanno fornito i contenuti.
Mostra altro
Tema correlato
Palazzo del Quirinale
La Casa degli italiani apre le sue porte a tutti
Visualizza tema
App Google